Cucina

Panini con hamburger

Facciamo gli hamburger?
Sento dire dall’altra parta della casa…
mmhh… ma non abbiamo i panini e poi mancano gli hamburger…
che problema c’è…
li puoi fare benissimo tu!
Certo dico, cosa ci vuole… ehhh appunto cosa ci vuole mi sento rispondere…

Foto: Alessia Pedriali

Mentre cerco sul web le ricette sperando di avere tutto in casa… un po’ di storia della parola hamburger…

La parola è frutto di un prestito linguistico fra tedesco e inglese. In tedesco hamburger è il demotico di Amburgo. Polpette di carne bovina erano probabilmente comuni nella città e nel porto di Amburgo verso l’inizio del XIX secolo; la ricetta fu portata nel Nordamerica dai numerosi tedeschi immigrati negli Stati Uniti in quello stesso periodo, la gran parte dei quali partiva dal porto di Amburgo, il maggior porto commerciale della Germania, e si diffuse con il nome di hamburger steak, ossia “bistecca amburghese”.

La prima apparizione della ricetta in un menu americano viene fatta risalire al 1836, anche se il primo uso documentato del termine Hamburg steak risale al 1884. L’uso della variante hamburger appare per la prima volta nel 1889 su Walla Walla, quotidiano di Washington. Nel 1902 si ha traccia di una descrizione della Hamburg steak simile alla moderna concezione dell’hamburger. L’etimologia della parola italiana svizzera, con il significato di polpetta di carne macinata e pressata, è probabilmente parallela a quella della parola inglese hamburger: anche in questo caso sta a indicare la provenienza della ricetta dall’area germanica nord-europea.

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Hamburger

Quindi al mattino ho preparato l’impasto per i panini. Potrà sembrare una cosa complicata farli, ma vi assicuro che la ricetta è semplice e con pochi passi si possono ottenere buonissimi panini fragranti e morbidi pronti per essere farciti con quello che più vi piace. Sono buoni anche qualche giorno dopo se non li mangiate tutti subito, io li ho conservati chiusi bene dentro un sacchetto per alimenti. Riscaldati su una piastra o nel tostapane sono davvero buoni.
Ho usato la ricetta di Benedetta.

Foto: Alessia Pedriali

Ingredienti:
600 g di farina metà 00 e metà manitoba
7 g di lievito di birra disidratato
2 cucchiaini di zucchero
250 ml di acqua
1 vasetto di yogurt bianco a temperatura ambiente
100 ml di olio di semi di girasole
40 g di zucchero
1 cucchiaino di sale
1 tuorlo
semi di sesamo q.b.

Procedimento:
In una ciotola mettiamo la farina, il lievito di birra, lo zucchero e amalgamiamo bene.

In un’altra ciotola versiamo l’acqua tiepida, lo yogurt a temperatura ambiente, l’olio, lo zucchero, il sale e mescoliamo bene con una forchetta.

Poco per volta incorporiamo le polveri. Inizialmente aiutandoci con la forchetta, poi, quando l’impasto diventa più consistente, trasferiamolo sul tavolo e continuiamo a lavorare a mano.

È importante impastare a lungo per sviluppare bene il glutine e ottenere così dei panini molto soffici.

Quando avremo un panetto morbido ed elastico, mettiamolo in una ciotola, copriamolo con pellicola e lasciamolo lievitare per 2 ore o comunque fino al suo raddoppio.

Dividiamo il panetto in 12 pezzi da circa 90g l’uno. Io li ho fatti da 120 gr,

Lavoriamo ogni porzione di impasto formando dei paninetti rotondi, quindi sistemiamoli sulla placca del forno ben distanziati fra loro e lasciamoli lievitare ancora per 20 minuti.

Spennelliamoli con un po’ di rosso d’uovo e spolveriamoli con dei semi di sesamo.

Cuociamo i panini in forno statico preriscaldato a 180°, oppure in forno ventilato a 170° per circa 25 minuti.

Lasciamoli leggermente raffreddare prima di farcirli a piacere.

Foto: Alessia Pedriali

Per quanto riguarda gli hamburger ho fatto di testa mia e ho utilizzato per 4 pezzi:
200 gr. di macinato di bovino
200 gr. di salsiccia
Mollica di pane di 3 fette di pane integrale
Latte
Cipolla tropea
Sale e pepe

Foto: Alessia Pedriali

mescolo il tutto e formo gli hamburger lo compatto e gli do la forma con un coppapasta della dimensione dei miei panini.

Foto: Alessia Pedriali

Nel frattempo ho tagliato a fettine sottili una cipolla tropea che ho condito con un filo d’olio EVO, sale e pepe.
Poi per creare i panini, ho cotto sulla piastra gli hamburger e le fettine di bacon bello croccante, su ogni panino ho steso un velo di maionese, ho aggiunto una sottiletta, poi per me 2 fette di pomodoro e per mio marito foglie di insalata iceberg, ho aggiunto il bacon, l’hamburger e la cipolla tropea, ho chiuso il panino e li ho messi 1 minuto e 20 secondi in microonde per ammorbidire il pane e sciogliere il formaggio.

Buon appetito!!!

Foto: Alessia Pedriali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e analitici per consentire la fruizione ottimale del sito e cookie di profilazione di terze parti per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca sul collegamento "Privacy Police". Cliccando su OK acconsenti all'uso dei cookie. Privacy policy